MedSharks has been running the Stellaris project - a research and conservation initiative on the nursehound shark (Scyliorhinus stellaris) - since 2012. 

After mapping nursery areas of this species through divers' reports, MedSharks' researchers are monitoring the largest of such areas: the Santa Croce Bank, in the Gulf of Naples.

With the help of a formidable group of divers, we follow baby sharks as they develop in their eggcases; we photo-identify adults in the area and regularly remove lost fishing gear from the seafloor, minimising the impact of illegal fishing in this sensitive area. 

The Stellaris project is extending its citizen science photo-ID program, collecting nursehound photos from divers and registering them in a database to find out wether sharks are resident or frequent visitors of the area. 

We also conduct outreach and educational activities for divers, and an annual event - the BioBlitz - where divers help us carry out our research and conservation activities.

Il progetto Stellaris

 

Dal 2012, MedSharks si occupa del gattuccio maggiore, o gattopardo Scyliorhinus stellaris). 

Il progetto Stellaris è un progetto di ricerca e conservazione che, dopo aver tracciato una mappa delle zone di riproduzione di questa specie, monitora la più importante di queste zone: il Banco di Santa Croce, nel Golfo di Napoli.

 

Studiamo gli squaletti durante il loro sviluppo nelle uova, marcando e monitorandoli per molti mesi fin quando son pronti a nascere, e abbiamo iniziato il censimento degli adulti attraverso un'iniziativa di citizen science di foto-identificazione. Infatti, poiché le macchie sul corpo degli squali sono stabili e diverse da un animale all'altro, esse rappresentano quindi una sorta di carta d'identità di ogni individuo. Identificandoli, possiamo capire se gli squali siano stanziali o ritornino regolarmente sul Banco, cosa che renderebbe quest'area ancora più importante perquesta specie. 

Il nostro catalogo ha ormai centinaia di immagini scattate dai fotosub: se anche tu hai fotografato un gattopardo, mandaci le immagini e proveremo a 'schedare' il tuo squalo!

Infine, insieme a un gruppo formidabile di subacquei cerchiamo di minimizzare i rischi della pesca illegale in quest’area protetta. 

 

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon

Il progetto al momento è autofinanziato e riceve il prezioso supporto logistico del Bikini Diving. 

In passato è stato sostenuto dalla Save Our Seas Foundation e da A.DI.SUB 

This project was formerly supported by the Save Our Seas Foundation and A.DI.SUB. It is currently self-funded and receives the logistical support of the Bikini Diving center.

I NOSTRI SPONSOR

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now